A Sesto Fiorentino garantita la dignità di culto

dicembre 14, 2017 in Comunicati Stampa da alessia

“La proposta di confronto fatta dall’amministrazione di Sesto Fiorentino, dal sindaco Falchi, e che porterà alla stipula di un accordo per la realizzazione di una moschea in quel comune è stata una scelta responsabile e necessaria per affrontare un bisogno del territorio. Sono stati coinvolti tutti i soggetti titolari, dalla chiesa cattolica alla comunità musulmana, all’Università. Un progetto che ha a cuore la convivenza, il rispetto e il dialogo.” Così la senatrice di Sinistra Italiana (Lista Liberi e Uguali) Alessia Petraglia e la segretaria provinciale di Si LeU, Serena Pillozzi, hanno dichiarato a seguito della nota congiunta di Comune di Sesto, Arcidiocesi di Firenze, Università di Firenze e Associazione per la Moschea di Firenze sul raggiungimento di un accordo per trovare il luogo di costruzione di una moschea.
“Un messaggio di pace in un momento storico complesso fatto di paure e diffidenze alimentate dall’odio, sociale e politico. L’accordo che sarà firmato tra meno di una settimana riesce a portare aria fresca in un legittimo confronto sul tema che in altri territori, come quello di Firenze, si è arenato portando a fallimento tutte le esperienze di partecipazione realizzate fino ad oggi. Quando le istituzioni non abdicano al proprio ruolo ma si fanno portatrici di valori e promotrici di dialogo si ottengono risultati. La fase di confronto partecipativo che il comune avvierà – hanno concluso Petraglia e Pillozzi (SI, Liberi e Uguali)- è una fase altrettanto importante per favorire percorsi di reale e piena convivenza