Accordo della coalizione Toscana Democratica per Enrico Rossi Presidente

febbraio 15, 2010 in News e iniziative da alessia

Per candidarsi a governare la Toscana ci vogliono idee e risposte, rispetto della regola democratica su cui si fonda il principio di rappresentanza, senso profondo delle istituzioni.

L’azione politica necessita di conoscere i suoi confini e la sua causa. Il nostro confine è la Carta Costituzionale, la nostra causa è quella delle persone, dei loro diritti e della qualità della loro vita. In questa prospettiva il lavoro, in tutte le sue forme ed inteso come la capacità di realizzarsi e di difendere la propria dignità, è il valore di riferimento comune. Per questo deve continuare ad essere al centro di una politica di sviluppo sociale, su cui indirizzare le nostre migliori risorse politiche, economiche, sociali e gestionali. La ricchezza si può e si deve produrre con l’ingegno, l’intuizione, la creatività e la volontà di fare.

Il liberismo aggressivo, il mercato senza disciplina e senza altra preoccupazione se non quella di soddisfare  l’ambizione individuale e l’arricchimento “pret-à-porter” hanno seminato pericolose convinzioni a cui sentiamo di replicare con una seria gestione dello sviluppo e della crescita.

Noi ci opporremo al declino lento agendo sulle potenzialità del sistema regionale, sull’intraprendenza dei distretti industriali e di tutte le categorie economiche e professionali, sulla valorizzazione del territorio, sullo sviluppo di una
socialità attenta, solidale e partecipativa. Una Toscana dinamica e accogliente, moderna e determinata, coraggiosa e tenace.

Una Toscana che lavora perché nel futuro ci sia più uguaglianza ed opportunità di affermazione per tutti i suoi  cittadini.

Scarica il documento completo »