Ancora una morte bianca a Carrara. “Di lavoro si deve vivere, non morire”

novembre 28, 2016 in Comunicati Stampa da alessia

Firenze, 28 novembre 2016 – Sdegno, dolore, indignazione. Un nuovo incidente mortale a Carrara. A perdere la vita un operaio di 46 anni, Mauro Giannetti, travolto da un blocco di marmo di due tonnellate. Ad aprile un altro incidente aveva tolto la vita a due operai, Roberto Ricci Antonioli e Federico Benedetti.

“I requisiti minimi per la sicurezza nelle cave di Carrara non sono suffiecienti a prevenire questi incidenti mortali – dichiara la sen. Alessia Petraglia – Si deve avere più coraggio per difendere la sicurezza sul posto di lavoro di questi uomini per ottenere il massimo possibile e non perdere più una vita. Di lavoro non si deve morire è arrivato il momento di chiudere quelle cave che non sono in grado di far lavorare in sicurezza i loro addetti”.

Un messaggio di cordoglio per la famiglia della vittima e il sostegno ai sindacati che per domani hanno indetto in tutta la provincia lo sciopero generale del settore del marmo.