Bilancio 2009: l’intervento di Alessia Petraglia (SD). “La manovra va nella giusta direzione: intervento pubblico per sostenere i lavoratori colpiti dalla crisi”

dicembre 22, 2008 in Comunicati Stampa da alessia

Per Alessia Petraglia, capogruppo di Sinistra Democratica, il bilancio 2009 discusso oggi in Consiglio Regionale “va nella giusta direzione, sostenendo i cittadini e le imprese colpiti dalla crisi”. Nel suo intervento Petraglia ha sottolineato come la manovra per l’anno prossimo intervenga in un quadro economico e sociale di estrema gravità, anche per la nostra regione. “Siamo di fronte ad una vera e propria crisi di sistema, che ha le proprie cause nella centralità della speculazione finanziaria a scapito dell’economia reale, e di cui stanno facendo le spese le fasce più deboli della società mentre i responsabili si sono assicurati liquidazioni miliardarie”, ha ricordato la consigliera regionale, sottolineando i pesanti riflessi della crisi anche sulla economia toscana e più in generale nel Paese. A fronte di questa situazione l’esponente di SD ha ricordato come il Governo nazionale abbia messo in campo una manovra finanziaria depressiva per l’economia e la società, che non sostiene i redditi e che riduce il welfare colpendo anche gli enti locali. “Si parla tanto di intervento pubblico, ma l’unico intervento pubblico del Governo è stato a favore di Alitalia e delle banche. Serve invece un rinnovato investimento pubblico a sostegno delle politiche sociali, di una politica industriale orientata alla sostenibilità ambientale, della ricerca, del risanamento delle aree urbane e del territorio”, ha aggiunto Petraglia, sottolineando come la manovra regionale vada nella direzione giusta, prevedendo, tra l’altro, 5 mln di euro a sostegno di quei lavoratori che rischiano di perdere il lavoro per interventi di integrazione al reddito, sostegno ai mutui prima casa, estensione fondo garanzia cassa integrazione, agevolazione sui ticket sanitari. Tutto ciò va ad aggiungersi alle scelte già fatte dal DPEF in materia di fondo per la non autosufficienza, riduzione IRAP, riduzione o esenzione delle tasse automobilistiche, lotta all’evasione fiscale. E’ inoltre importante per Petraglia l’investimento di 22 mln di euro a sostegno del trasporto ferroviario regionale: “anche questo è un modo per essere vicini ai lavoratori. Ma a fronte di questi ingenti finanziamenti la Regione deve rivendicare da Trenitalia un servizio quantitativamente e qualitativamente migliore per i pendolari”. Ma l’esponente di Sd ha ricordato che nel 2009 la crisi dispiegherà i suoi effetti più acuti, e quindi nei prossimi mesi si dovrà monitorare attentamente la manovra regionale, per capire come intervenire ulteriormente a sostegno di cittadini e imprese, rivolgendo una particolare attenzione alle donne, che, sopportando il peso maggiore della conciliazione tra lavoro e famiglia, rischiano di essere tra i soggetti più colpiti da questa crisi: “vanno previsti interventi a sostegno della maternità, soprattutto per le lavoratrici precarie, e una legge regionale che impedisca la pratica delle dimissioni in bianco, spesso usata spesso contro le donne”. Petraglia ha concluso richiamando la necessità di una mobilitazione di tutti gli attori sociali, politici, economici ed istituzionali per affrontare un 2009 che si preannuncia molto duro: “occorre chiamare tutto il sistema toscano ad una assunzione di responsabilità comune per uscire dalla crisi”.