Caso Rouhani, sen. Petraglia (SEL): “Franceschini e Renzi si assumano le proprie responsabilità”

gennaio 28, 2016 in Comunicati Stampa da alessia

“Il ministro Dario Franceschini e il premier Matteo Renzi possono interrompere immediatamente la caccia al colpevole, perché i responsabili dell’imbarazzante figuraccia internazionale durante la visita a Roma del presidente iraniano Rouhani hanno già nomi e cognomi: Dario Franceschini e Matteo Renzi. Per far chiarezza davanti al Paese, abbiamo rivolto un’interrogazione al Governo e al ministro in particolare, perché quando si ledono in modo marchiano la nostra storia e il nostro patrimonio culturale è necessario che le responsabilità politiche siano chiare”.
Lo afferma la senatrice di Sinistra Ecologia Libertà Alessia Petraglia.

“Invece di giocare allo scaricabarile – prosegue – Franceschini venga in Parlamento a rispondere, senza trincerarsi dietro i ‘non sapevo’ di queste ore. E’ il Ministro ai Beni culturali e il suo compito dovrebbe andare oltre l’annunciare con enfasi su Twitter il boom di visitatori dei musei nei giorni in cui gli ingressi sono gratuiti. La verità è che abbiamo un ministro inadeguato al compito e un governo privo di preparazione e idee. E’ molto comodo, oggi, attribuire ogni responsabilità al cerimoniale di Palazzo Chigi e siamo certi che, come al solito, tutto si risolverà senza aver individuato le vere responsabilità”.

“La nostra storia, il nostro patrimonio artistico, il nostro Paese – dice ancora la senatrice – sono stati vilipesi e umiliati per un eccesso di zelo che sta coprendo di ridicolo l’Italia. Tra riedizioni dell’editto bulgaro e figure marchiane nel mondo, diamo atto al premier e ai suoi di essere riusciti a portarsi, in appena due anni, agli stessi eccelsi livelli dei tempi di Berlusconi. E diamo atto a Verdini di aver dimostrato ancora una volta un gran fiuto politico: difficile immaginare che l’allievo sarebbe stato così bravo nell’eguagliare il maestro”.