Centrosinistra, sen. Petraglia: “Ringraziamo Nardella per la chiarezza: finalmente si riconosce la svolta a destra del PD”

“Non capisco lo stupore destato dalle parole del sindaco di Firenze, Dario Nardella, che, anzi penso dovremmo ringraziare per la chiarezza. Finalmente si ha l’onestà intellettuale di raccontare al Paese quello che in Parlamento è un fatto assodato da tempo: il PD non è un partito di centrosinistra, non perchè lo schema destra-sinistra è superato, ma perchè ha scelto di essere un partito di destra. Non è un caso che con Alfano Renzi si trovi benissimo, specie quando si tratta di fare le riforme costituzionali, affossare i diritti civili, salvare le banche e colpire il lavoro, con una legge che ammazza il futuro dei giovani”.
Lo afferma la senatrice di Sinistra Ecologia Libertà Alessia Petraglia.

“Nardella – prosegue – prende atto di un fatto che è sotto gli occhi di tutti, di cui, anzi, Firenze già con Renzi sindaco è stata la città apripista, quando nella scorsa consiliatura ex Forza Italia e UDC sono stati accolti nella maggioranza guidata dall’attuale Presidente del Consiglio. Se poi il problema è che SEL vota contro, Nardella e il PD non hanno che da presentare qualcosa di accettabile, di utile, di vicino alle persone colpite dalla crisi e non ai grandi interessi. Il fallimento del centrosinistra è sotto gli occhi di tutti, come sotto gli occhi di tutti sono le responsabilità: è molto comodo parlare di opposizione pregiudiziale da parte degli altri per non ammettere la propria abissale incoerenza”.