Concorso presidi, Petraglia: “Vicenda vergognosa frutto dell’inerzia del Governo”

marzo 18, 2015 in Comunicati Stampa da alessia

“E’ gravissimo che il Governo Renzi preferisca gli slogan alla soluzione dei veri problemi della scuola. I 16 presidi bocciati oggi, dopo la nuova correzione degli scritti, al concorso toscano del 2011 aprono la strada ad una situazione di incertezza che sarà pagata prima di tutto dagli studenti e dalle loro famiglie”.

Lo afferma la senatrice Alessia Petraglia, capogruppo SEL in Commissione Istruzione di Palazzo Madama.

“E’ il risultato dell’inerzia del Governo, che ha ignorato le nostre richieste, oltre a quelle dei sindacati, che andavano nel senso di una soluzione di tipo legislativo in grado di salvaguardare gli idonei e le legittime richieste dei ricorrenti – sottolinea Petraglia – Ci avviamo così verso una fase confusa che aggiungerà incertezza all’incertezza e creerà situazioni paradossali, con dirigenti in carica da anni che da domani non potranno più svolgere il proprio incarico. Presenteremo immediatamente un’interrogazione urgente al Ministro per chiedere un intervento risolutivo in questa vicenda vergognosa”.