I consiglieri regionali di SD, PRC, PdCI e Verdi hanno aderito oggi all’iniziativa dell’Arci contro i provvedimenti di Maroni sulla schedatura di Rom e Sinti “Le nostre impronte contro il razzismo”

luglio 16, 2008 in Comunicati Stampa da alessia

I consiglieri dei gruppi della Sinistra hanno aderito oggi alla iniziativa organizzata dall’Arci sotto il Consiglio Regionale della Toscana per protestare contro i provvedimenti del governo che prevedono la schedatura dei rom e sinti, bambini compresi. “Abbiamo lasciato le nostre impronte – affermano le consigliere ed i consiglieri dei gruppi di SD, PRC, PdCI e Verdi – per manifestare la nostra ferma contrarietà ad un provvedimento che introduce il concetto di razza nel nostro ordinamento, e che si inserisce in una pericolosa deriva xenofoba in atto nel nostro Paese. L’Italia in questo momento è sotto gli occhi di tutti, a partire dalla UE, per provvedimenti che violano i principi costituzionali così come le convenzioni internazionali. L’iniziativa dell’Arci – concludono gli esponenti della Sinistra – è meritoria perché fa emergere che non c’è solo l’Italia di Berlusconi, ma c’è anche un Paese, ed in particolar modo una regione come la nostra, che mette al centro i diritti e le politiche di integrazione e che non vuole inseguire la destra nella corsa a creare un’artificiale emergenza sicurezza.