I.O. urgente in merito al rischio di nuovi tagli occupazionali alla Electrolux di Scandicci

febbraio 7, 2008 in In Regione, News e iniziative da alessia

I sottoscritti Consiglieri Regionali,

fortemente preoccupati 

della nuova situazione che si è venuta a creare allo stabilimento Electtolux di Scandicci, a rischio di chiusura o, nella migliore delle ipotesi, con un futuro caratterizzato da gravi tagli occupazionali che potrebbero essere il risultato di un’investigazione in atto nell’azienda da parte della Direzione per avviare una nuova ristrutturazione,

 tenuto conto 

che per l’azienda di Scandicci si tratta della seconda ristrutturazione nell’arco di tre anni, dopo quella del giugno 2005 che, nonostante la grande mobilitazione sollecitata dalle organizzazioni sindacali e sostenuta dalle istituzioni locali e regionali oltre che dalla popolazione del territorio, si risolse con la perdita di 170 posti di lavoro, 

tenuto conto altresì 

che le caratteristiche della crisi non sono certo dissimili da quella precedente, vale a dire concorrenza asiatica, crisi del mercato ecc…

tenuto conto inoltre 

che anche stavolta, come sempre, in mancanza di un efficiente piano industriale e di una vera innovazione produttiva, si cerca di scaricare la crisi sui lavoratori senza tenere conto di tutte le conseguenze che centinaia di famiglie saranno costrette a subire, 

considerato 

che la mobilitazione proclamata dalle organizzazioni sindacali è già in atto con scioperi e manifestazioni all’interno e all’esterno della fabbrica e che a fianco dei lavoratori si sono già pronunciate le istituzioni locali con il Sindaco di Scandicci in testa,

chiedono al Presidente Martini e all’Assessore competente 

quali iniziative concrete intendano intraprendere per sostenere le giuste e sacrosante rivendicazioni dei lavoratori a difesa del loro posto di lavoro e per superare questa ennesima crisi occupazionale che si profila in un territorio già duramente colpito nel recente passato.