In regione

Nella mia attività di consigliera regionale sono stata membro della IV Commissione “Sanità e sociale”, dove ho lavorato per la sanità pubblica, per la salute della donna, per la tutela dei diritti dei detenuti e per la parità di accesso alle cure per tutti, senza distinzioni economiche e di provenienza.

Sono stata prima firmataria della legge regionale “Norme contro la violenza di genere” ed in Consiglio ho sostenuto la campagna contro le mutilazioni genitali femminili al fianco delle associazioni delle donne straniere. Ho sostenuto la battaglia per l’autodeterminazione delle donne Afghane insieme con l’associazione Rawa e la parlamentare afgana Malalai Joya. Mi sono impegnata in difesa della legge 194, per il rafforzamento dei consultori pubblici e per l’utilizzo della RU486.  Sono da sempre contro i fenomeni di omofobia, lesbofobia, transfobia e di discriminazione per orientamento sessuale. Così come da sempre mi sono impegnata nelle mobilitazioni pacifiste, nelle battaglie per i diritti civili, nella lotta al razzismo, per la parità donna-uomo, per la solidarietà agli immigrati e per l’ambiente, puntando sul rifiuto del nucleare,  sul potenziamento delle energie alternative e la difesa dei beni comuni.

Scopri la mia attività in Regione