Infrastrutture, Nardi e Petraglia: “Deluse dal presidente Rossi. La Regione definisca un elenco di priorità condiviso per la Toscana”

settembre 13, 2013 in Comunicati Stampa da alessia

 “Siamo molto deluse all’atteggiamento tenuto dal presidente Rossi nell’incontro di questo pomeriggio con il ministro Lupi, durante il quale ci saremmo aspettate un confronto vero sulle priorità infrastrutturali della Toscana e non la presentazione di una lunga richiesta di fondi per opere che non corrispondono alle reali necessità della nostra regione”. E’ negativo il giudizio della parlamentari toscane di SEL, sen. Alessia Petraglia e on. Martina Nardi, al termine della riunione interistituzionale sulle infrastrutture della Toscana che si è tenuta a Firenze questo pomeriggio, alla presenza del governatore Enrico Rossi, del ministro alle infrastrutture Maurizio Lupi, dei parlamentari e degli amministratori toscani.

“Far incontrare governo, parlamentari e amministratori per parlare delle necessità del nostro territorio – proseguono Nardi e Petraglia – è sicuramente un’iniziativa apprezzabile e una buona pratica da mettere in atto anche in futuro, purchè sia preceduta da una condivisione chiara degli obiettivi e delle priorità. Oggi, invece, abbiamo sentito soltanto il punto di vista di Rossi, che ha parlato di terza corsia, di aeroporti, del folle progetto di potenziamento dell’Aurelia che prevede lo scavo di un tunnel sotto la laguna di Orbetello. Non abbiamo sentito parlare abbastanza, invece, né di trasporto pubblico locale, né del potenziamento della rete ferroviaria regionale, vere priorità per la Toscana, che, paradossalmente, sono state affrontate con maggiore attenzione dal ministro Lupi”.

“Il TPL, la rete ferroviaria regionale, la messa in sicurezza del territorio e delle opere esistenti, a cominciare dall’Aurelia, sono per SEL il punto di partenza di qualsiasi discussione realistica sulle necessità infrastrutturali della nostra regione” dicono ancora le due parlamentari. “Auspichiamo – concludono – che la Regione si faccia promotrice di un percorso condiviso che porti a definire un vero elenco di priorità per la Toscana, da porre alla base delle prossime occasioni di confronto tra Governo, enti locali e rappresentanti in Parlamento del territorio”.