“LAVORO, AMBIENTE, SOLIDARIETA’, ETICA E PULIZIA MORALE: ENERGIE NUOVE NEL CENTRO- SINISTRA”

febbraio 19, 2010 in Comunicati Stampa da alessia

Lavoro, ambiente, solidarietà, etica e pulizia morale. Questi i punti cardinali di Sinistra Ecologia Libertà che, nel centro- sinistra, lavora per promuovere e difendere un cammino diverso, più solido, sicuro e sereno, capace di garantire ai cittadini quella speranza nel futuro che oggi, nel tempo della crisi generale, sembra perdersi. “Troppi speculano sulle paure e sull’incertezza- hanno affermato Alessia Petraglia, Mario Lupi (capilista regionali di SEL) e Giuseppe Brogi (portavoce regionale SEL)- Noi, al contrario, vogliamo credere che una vita migliore è possibile, soprattutto se ben si governa con azioni pratiche ma anche con ideali definiti. Il nostro leader è Nichi Vendola che incarna al meglio questa visione e questo compito”. Il programma di SEL parla ai lavoratori che, con la crisi economica, vedono il baratro di fronte ai propri occhi ed ai quali vuole dare risposte concrete. Le linee guida di SEL prevedono la determinazione di uno sviluppo qualitativo e non distruttivo del bene comune ambiente, il miglioramento dei servizi sociali (dagli asili nido ai servizi per gli anziani) anche per assicurare una indispensabile coesione sociale, la difesa e l’attuazione della Costituzione, nonché l’ assoluta priorità dell’etica dei comportamenti e della questione morale, che devono animare la politica. “SEL vuole una riforma seria e completa della politica. La politica deve essere forte ed autonoma, lontana da lobbies e poteri economici che non fanno l’interesse dei cittadini e che non li rappresentano. Guai se si trasformasse in “casta”. L’Italia davanti ai nostri occhi è un paese del “malaffare”, che da anni specula sui soldi dei suoi cittadini su grandi opere e catastrofi. L’opera pubblica che deve essere prioritaria è la messa in sicurezza del suo territorio”- hanno affermato. “In questi anni siamo stati nel centro- sinistra che ha ben governato la Toscana. Siamo stati sempre leali ed a schiena dritta e, in Regione, non c’è stato mai un giorno di crisi, anche quando il Pd ha spaccato il centro- sinistra con la legge elettorale, su cui abbiamo promosso un referendum per reintrodurre le preferenze”. L’ipotesi di una lista nuova ed unitaria della sinistra non ha trovato spazio visti i tempi ristretti, tuttavia, tra le varie forze di sinistra si è stabilito un rapporto positivo lontano dalle vecchie dispute e che deve essere salvaguardato. La lista regionale di SEL sarà guidata da Alessia Petraglia e Mario Lupi, consiglieri regionali al primo mandato, che hanno vinto le primarie. Una donna ed un uomo che rappresentano anche distinte aree geografiche della regione. Con loro e con i vari candidati provinciali, SEL punta a superare l’iniquo sbarramento e fare sì che la sinistra sia ancora rappresentata in Consiglio regionale.