Mozione: : In merito alle decisioni della Direzione sanitaria dell’Azienda ospedaliera universitaria di Siena in ordine all’ unità operativa di Medicina del lavoro

aprile 23, 2008 in In Regione, News e iniziative da alessia

Il Consiglio regionale

Appreso della decisione, contenuta nella nota del 6 marzo 2008, da parte della Direzione sanitaria della Azienda ospedaliera di Siena avente per oggetto: “spostamento degenze delle unità operative (UU.OO.) Medicina del lavoro, Endocrinologia, Pneumologia universitaria, Osservazione chirurgica”, dalla quale si evince che è in atto un programma aziendale di riorganizzazione dei posti letto nell’ambito dei nuovi dipartimenti ad attività integrta (DAI);

Preso atto che da questo programma consegue non solo la diversa collocazione della U.O. Medicina del lavoro, ma anche la riorganizzazione di posti letto di Medicina del lavoro;

Ricordato che l’attività fino a oggi svolta dalla U.O. Medicina del lavoro era considerata un punto di riferimento a livello regionale, per la prevenzione e la tutela dei lavoratori esposti ai rischi di malattie professionali e alle conseguenze di infortuni sul lavoro, tanto da essere considerata, con quella di Torino, gli unici due presidi e centri di eccellenza rimasti in Italia;

Ricorrdao altresì come gli indirizzi che trasparivano dagli incontri a livello regionale avevano fatto capire che c’erano segnali di disponibilità da parte della Regione;

Ritenuto che sia necessario che venga fatta chiarezza su questa decisione e siano messe in atto dalla Regione tutte le iniziative per rafforzare e rilanciare l’attività della medicina del lavoro;

Impegna

l’Assessore al diritto alla salute

– ad attivarsi con urgenza per ottenere informazioni certe e circostanziate sulla U.O. Medicina del lavoro;

– a intraprendere iniziative concrete affinché vengano garantite e, semmai rafforzate, le funzioni e le relative risorse necessarie alle prestazioni assistenziali e di tutela della salute dei lavoratori che caratterizzano questa U.O. e la rendono riconoscibile come centro di eccellenza a livello regionale e nazionale;

– a farsi carico di richiedere alla Direzione generale dell’Azienda ospedaliera universitaria di Siena la predisposizione di un piano di rilancio delle attività della Medicina del lavoro da presentare entro un mese al Consiglio regionale.