Mozione: Per il reintegro delle risorse tagliate dal Governo al servizio civile nazionale con la Finanziaria 2009

gennaio 13, 2009 in In Regione, News e iniziative da alessia

Il Consiglio regionale

Rilevato con viva preoccupazione che nell’ambito della Finanziaria per il 2009 è previsto il taglio del 42 per cento delle risorse economiche a disposizione per il servizio civile nazionale, che passano dalla cifra (già considerata come inadeguata) di 299 milioni di euro stanziati per il 2008 dal precedente esecutivo a 171 milioni di euro;

Considerato che tali cifre, se confermate, mettono realmente a forte rischio la possibilità per i giovani italiani di avere accesso il prossimo anno a questa importante opportunità di carattere formativo, dal punto di vista civile, professionale e culturale, nonché di pregiudicare la realizzazione di importanti progetti in campo ambientale, culturale, sociale, educativo;

Constatato come già nel 2008 il servizio civile abbia avuto, in termini di partecipazione, una consistente battuta d’arresto rispetto al 2007, scendendo da 50.000 a 32.000 volontari impiegati, proprio in virtù della riduzione di disponibilità economiche, benché da anni enti, associazioni, organismi della società civile continuino a lanciare appelli sulla necessità di stanziamenti pubblici complessivi di almeno 400 milioni l’anno per avere un sistema di servizio civile nazionale che ne faccia appieno una reale opportunità formativa per i giovani, oltre che una risorsa per le comunità locali;

Ricordato come le rilevazioni effettuate in questi anni abbiano dimostrato la positiva efficacia nei risultati educativi, sociali e economici dell’esperienza del servizio civile nazionale, e che dunque, pur nella condivisione di una riconsiderazione del sistema finanziata ad ottimizzare risorse e a migliorare le esperienze sostenute, la riduzione delle risorse prevista appaia come una ingiusta penalizzazione di realtà che in Toscana, come in altri contesti della nostra società a livello nazionale svolgono una positiva azione in ambito sociale, culturale, ambientale, educativo;

Viste inoltre le dichiarazioni del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio delegato alla materia circa l’impegno ad una revisione del sistema del servizio civile nazionale nel corso del 2009;

Impegna

la Giunta regionale

Ad intervenire presso il Governo nazionale affinché siano introdotti emendamenti alla legge finanziaria all’esame del Parlamento che consentano al servizio civile nazionale nel 2009 di usufruire almeno delle stesse risorse stanziate per il 2008, al fine:

– di poter garantire la continuazione dell’esperienza positivamente portata avanti e consolidata in molte realtà del paese;

– di poter avviare con la massima serenità il processo di riconsiderazione e di riformulazione di taluni aspetti concernenti il rapporto in essere fra organismi ed enti del “terzo settore” e servizio civile nazionale annunciato dal Governo e verso cui lo stesso mondo dell’associazionismo si è reso ampiamente disponibile.