Mozione: Per lo sviluppo del sistema integrato aeroportuale della Toscana

settembre 16, 2008 in In Regione, News e iniziative da alessia

Il Consiglio regionale

Apprezzate e condivise le linee strategiche esposte nella comunicazione dell’Assessore Conti;

Preso atto con soddisfazione del positivo andamento dei traffici aeroportuali toscani, caratterizzati da un incremento dell’attività dei due principali scali di Pisa e Firenze, negli ultimi anni, pari al doppio dei valori medi nazionali;

Considerato che appare ancor più importante l’azione della Regione Toscana a sostegno di tale positivo trend dei traffici, e della loro rilevante ricaduta sull’economia turistica della regione;

Ribadita la necessaria collocazione del sistema aeroportuale nel sistema logistico toscano, il cui sviluppo di qualità e le cui relazioni anche interne sono fondamentali anche per lo sviluppo degli aeroporti, in un’ottica fortemente orientata alla sostenibilità ambientale;

Conferma

L’impegno a favorire i processi di sinergia ed integrazione dei due maggiori aeroporti regionali, caratterizzati da missioni e ruoli diversi, anche attraverso misure infrastrutturali di connessione veloce, con particolare riguardo per quelle ferroviarie. Tutto ciò nel quadro dello sviluppo del sistema aeroportuale toscano con le sue relazioni con i sistemi regionali contermini;

Conferma altresì

A partire dalle recenti scelte approvate con il piano di indirizzo territoriale (PIT), l’impegno prioritario a sostenere nelle sedi opportune tutti i progetti di messa in sicurezza, di qualificazione e di sviluppo qualitativo dell’aeroporto di Peretola nell’ambito del suo ruolo di “city airport”, a cominciare dall’urgente abbattimento dell’inquinamento acustico ed atmosferico secondo le prescrizioni e le indicazioni da tempo assunte dalle competenti autorità (che prevedono la costante attività di monitoraggio), che siano all’interno di un quadro di utilizzazione equilibrata e sostenibile del delicato territorio sul quale esso è insediato;

Conseguentemente

Visto ed apprezzato che la società di gestione dell’aeroporto di Firenze (ADF) ha in programma di sottoporre alle istituzioni competenti più progetti di fattibilità che riguardano l’abbattimento del rumore, la sicurezza e la funzionalità dello scalo al fine di consentire un confronto aperto e partecipato per addivenire alle migliori soluzioni in termini di sostenibilità, efficacia ed efficienza;

Invita

la Giunta regionale

A promuovere su tali progetti un procedimento di governance tra gestore, istituzioni territorialmente interessate e categorie economiche e sociali ricorrendo allo strumento della valutazione integrata per quanto riguarda gli aspetti urbanistici ed ambientali, adeguando la progettazione strategica in modo che l’area di Castello divenga la cerniera intermodale dello sviluppo infrastrutturale della Toscana centrale.