Mozione: Sugli ultimi sviluppi della crisi in atto all’azienda Eaton di Massa

novembre 12, 2008 in In Regione, News e iniziative da alessia

Il Consiglio regionale

Richiamata la mozione approvata il 15 ottobre 2008 con la quale questa Assemblea manifestava il proprio sostegno alle richieste dei lavoratori, delle organizzazioni sindacali e delle istituzioni locali contro la chiusura della Eaton di Massa ed il licenziamento dei trecentocinquanta lavoratori, riconoscendo in quell’ipotesi una ulteriore gravissima ferita al sistema economico locale, già provato da difficoltà strutturali e crisi aziendali in corso;

Rilevato che in data 23 ottobre, presso il tavolo nazionale attivato al Ministero dello Sviluppo economico, la multinazionale americana aveva acconsentito all’attivazione di procedure, la cassa integrazione ordinaria, al fine di consentire l’avvio di un serio ragionamento sui possibili sviluppi per il presidio produttivo massese;

Visto l’improvviso gravissimo ripensamento comunicato alle organizzazioni sindacali dall’azienda nella giornata di ieri, con la conferma della volontà della dismissione del presidio produttivo ed il licenziamento, di fatto, del personale dipendente;

Condivisa l’indignazione espressa dalle organizzazioni sindacali e dalle istituzioni locali, nonché la protesta avviata immediatamente dai lavoratori, per l’inconcepibile comportamento messo in atto dalla multinazionale;

Ritenuto necessario ribadire con forza l’impegno dell’istituzione regionale a sostegno della difesa dell’occupazione e dell’attività produttiva della Eaton di Massa;

Esprime

Totale disappunto per l’atteggiamento messo in atto dalla proprietà della Eaton di Massa, lesivo della dignità dei lavoratori e gravemente offensivo nei confronti del Governo, della Regione e dei soggetti istituzionali compresenti al tavolo nazionale;

Ribadisce

Il sostegno alle istanze dei lavoratori, delle organizzazioni sindacali e delle istituzioni locali per la difesa dell’occupazione e del mantenimento del presidio produttivo;

Conferma

l’invito alla Giunta regionale

A promuovere e sostenere ogni iniziativa utile a sostenere il mantenimento dei livelli occupazionali e la difesa del presidio produttivo della Eaton di Massa;

Chiede

al Governo

Che intervenga sulla Eaton perché rispetti gli impegni assunti al tavolo nazionale.