Mozione: Sulla possibile ipotesi di chiusura dello stabilimento Electrolux di Scandicci

febbraio 13, 2008 in In Regione, News e iniziative da alessia

Il Consiglio regionale

Vista la decisione dell’azienda multinazionale Electrolux di avviare una investigazione allo scopo dichiarato di valutare un accorpamento della produzione di elettrodomestici della linea “freddo” nello stabilimento di Susegana (Treviso);

Considerato che di conseguenza si profilerebbe una chiusura dello stabilimento Electrolux di Scandicci, con la perdita del posto di lavoro per quattrocentocinquanta operai;

Considerato che solo due anni or sono si era proceduto ad una pesante ristrutturazione, in seguito alla quale centosettanta persone lasciarono l’azienda;

Visti i risultati in termini di efficienza e produttività che l’azienda di Scandicci può adesso vantare, grazie soprattutto all’impegno del personale;

Ricordato che la chiusura di uno stabilimento sarebbe la prima in Italia da parte di Electrolux e preluderebbe evidentemente all’ uscita dal nostro Paese di un intero settore di prodotto;

Considerato l’indebolimento che deriverebbe al sistema manifatturiero toscano dalla chiusura dello stabilimento, in particolare in un territorio che ha subito negli ultimi anni altri importanti depauperamenti (pensiamo alla vicenda Matec);

Il Consiglio regionale

Esprime la solidarietà ai lavoratori della Electrolux di Scandicci e sostiene le iniziative delle organizzazioni sindacali (OO.SS) e la mobilitazione generale a cui sono chiamati i lavoratori stessi e i cittadini della zona, nonché le istituzioni locali, per superare questa ennesima crisi occupazionale che si sta profilando in un territorio già duramente colpito nel recente passato;

Impegna

la Giunta regionale

a farsi parte attiva nella vertenza, a coinvolgere il Governo, a proporre insieme alle altre istituzioni locali ogni possibile atto o proposta possa aiutare e rendere possibile la permanenza della produzione nello stabilimento di Scandicci.