Nessuna risposta utile su Sammezzano

novembre 29, 2016 in Comunicati Stampa da alessia

Firenze, 29 novembre 2016 – Nessuna certezza per le sorti del Castello di Sammezzano. Arriva la risposta scritta all’interrogazione fatta dalla Senatrice Alessia Petraglia di Sinistra Italiana in cui si chiedeva al Ministero come intendeva adoperarsi per la tutela del bene artistico e garantirne la piena fruibilità oltre che a trovare il modo per consentire la destinazione museale dell’immobile e l’apertura al pubblico del Castello. Nella risposta si legge che il bene è, cosa già nota, sottoposto a tutela culturale con provvedimenti ministeriali e competenza della Soprintendenza, ai fini della vigilanza.

L’immobile è di proprietà privata e non esistono leggi che ne impediscano la compravendita – si legge nella nota – (…) e il diritto di prelazione sull'(eventuale) atto di vendita avviene al medesimo prezzo stabilito nell’atto di alienazione“.

Un valore, quello di 20 mln fissato dall’asta giudiziaria, valutato essere troppo alto per una amministrazione pubblica. Se al momento non sembrano essere state comunicate manifestazioni di interesse all’acquisto rimane dunque solo la Soprintendenza a dover vigilare sulla struttura per evitare interventi non autorizzati sull’immobile.

Per quanto riguarda invece la pubblica fruizione il ministero sottolinea che “il Castello benché vincolato è di proprietà privata, privato che non è obbligato a far visitare il proprio bene”.

“Una risposta che non sposta di una virgola le sorti dell’immobile – dice la Sen. Alessia Petraglia – che rimane esposto all’incuria degli attuali proprietari e che non può essere aviato ad una vera e propria opera di recupero. Domani è l’ultima giornata utile per votare il sostegno al Castello di Sammezzano per la candidatura a “I Luoghi del Cuore 2016” della FAI – ricorda la senatrice – sembra essere l’unico fatto concreto possibile per continuare a mantenere viva l’attenzione u questo luogo storico di bellezza unica e con uno dei parchi più antichi dell’area.”