“Occorre un nuovo modo di pensare il sistema economico per uscire dalla crisi”.

novembre 11, 2009 in Comunicati Stampa da alessia

“La crisi economica sta producendo effetti drammatici anche in Toscana e nel 2010 assisteremo alla perdita di altri centinaia di migliaia di posti di lavoro e all’aumento di nuove povertà. Il governo italiano si è contraddistinto per assenza di strategia e di interventi significativi ed incisivi. Tra le misure a sostegno dell’economia crediamo sia importante che la Regione Toscana intervenga  per sostenere i cittadini in forte difficoltà economica, con l’istituzione del reddito mimino garantito. Abbiamo presentato una proposta di legge, abbiamo voluto introdurre misure stabili di sostegno diretto ai lavoratori precari, disoccupati e inoccupati, seguendo la direzione sperimentata in altre regioni come il Lazio ed in altri paesi europei. Si tratta di aiuti economici di importo massimo di 7000 euro l’anno per tutti coloro che sono residenti da almeno due anni nella nostra regione e percepiscono un reddito inferiore agli 8000 euro annui. È inoltre prevista anche la possibilità da parte della Regione, con la collaborazione volontaria di Comuni e Province, di adottare misure in altre direzioni, relativamente, per esempio, al trasporto pubblico, alla fornitura di pubblici servizi, al pagamento dei libri scolastici e del canone di locazione sulla prima casa. Un atto concreto per far fronte al sostegno sociale dei nuovi poveri di questa crisi”.