Pane e olio? Un nostro emendamento per la gratuità delle mense

novembre 9, 2017 in In Parlamento, In Regione da alessia

Sia costituito subito un fondo di 1 miliardo e mezzo di euro annui, a cui i comuni possano attingere, finalizzato alla gratuità delle mense nelle Scuole che adottano il tempo pieno: chiediamo a chi si indigna per situazioni in cui i bambini sono privati della mensa scolastica di sostenere questo nostro emendamento.
La sindaca di centrodestra del comune di Montevarchi, in provincia di Arezzo, vuole lasciare a pane ed olio i bambini figli di genitori morosi per il mancato pagamento della mensa.
In Toscana, come nel resto d’Italia, di situazioni da brivido come quello del comune aretino ce ne sono a bizzeffe; talvolta si arriva a proporre anche di negare il pasto ai ragazzi, come nel caso di Grosseto”.
Molti politici, giustamente, si indignano ma forse il momento è opportuno per segnare una svolta di civiltà nel nostro paese e porre termine ad umilianti esperienze a danno di bambini che non hanno nessuna responsabilità. A nostro avviso lo Stato deve garantire totalmente l’insegnamento pubblico e la fruibilità delle scuole. Si tratta di scelte politiche concrete che spettano non solo all’opposizione ma soprattutto a chi è in maggioranza.