Precari di serie A e precari di serie B? Si valorizzi il percorso di tutti i docenti

novembre 11, 2014 in Comunicati Stampa da alessia

“Come intende il Ministro Giannini garantire agli abilitati TFA e PAS la valorizzazione del loro percorso anche in futuri concorsi? In che modo si vuole provvedere alla stabilizzazione di questi soggetti prima di arrivare ad un sistema di formazione iniziale annunciato nel documento governativo La buona Scuola?”

Lo chiedono le senatrici di SEL Alessia Petraglia, capogruppo di SEL in commissione Istruzione, e Loredana De Petris, presidente del Gruppo Misto, in un’interrogazione al Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca.

“Le linee guida del Ministero dell’istruzione La buona Scuola, infatti – proseguono – prevedono la chiusura delle GAE con la conseguente stabilizzazione dei precari che ne fanno parte, circa 148.000 docenti, ma restano tuttavia in attesa di stabilizzazione i precari che dal 2011 hanno conseguito o stanno conseguendo l’abilitazione tra Tirocinio Formativo Attivo (TFA) e Percorsi Abilitanti Speciali (PAS). Si tratta di un numero consistente di lavoratori che hanno speso tempo e denaro per abilitarsi, lavorando spesso su classi di concorso su cui sono esaurite tutte le graduatorie. Tra l’altro, molti docenti che hanno conseguito TFA e PAS hanno molti anni di servizio continuativo, è impensabile che questi siano lasciati fuori dal percorso di stabilizzazione come fossero lavoratori precari di serie B”.