Pronti a “fare” il cambiamento…

febbraio 27, 2013 in Campagna Elettorale 2013, News e iniziative da alessia

Sono rimasta in silenzio un paio di giorni.
Come molti di voi, ho trattenuto il fiato. Dopo un mese e mezzo di campagna elettorale il risultato che è arrivato, la vittoria per un soffio alla Camera, la sconfitta al Senato a livello italiano, ci deve far riflettere.
Il centrosinistra non è riuscito a far capire la sua voglia di cambiare, di riformare davvero questo Paese. Anche in Toscana ci lecchiamo le ferite. Però, come i bambini, cadere serve per crescere. E capire. In queste elezioni, noi di Sel abbiamo capito che c’è un popolo, una comunità, che crede ancora nei valori della sinistra. Giustizia sociale, onestà, progresso. Ma, come abbiamo percepito durante i tanti incontri, i tanti volantinaggi nelle piazze, nei mercati, la delusione e la rabbia dei cittadini e delle cittadine nei confronti della politica ha ormai superato ogni limite. La rabbia, la delusione non basta per fare politica. Può essere lo stimolo, anzi è spesso lo stimolo per cambiare. Ora tocca a noi dimostrare che siamo in grado di farlo. E farò, faremo ogni sforzo possibile per farlo comprendere.
Non credo potremo permetterci di sprecare tempo prezioso, dobbiamo “fare” il cambiamento. E allora subito leggi anticorruzione, tagli ai costi della politica senza tagliare la democrazia, conflitto d’interesse. Beni comuni e lavoro, lavoro lavoro solo così ricostruiamo un nuovo stato sociale. Sostegno alle piccole e medie imprese, via il patto di stabilità per gli enti locali, far ripartire i tanti piccoli lavori di cui ha bisogno il nostro territorio (a partire dall’edilizia scolastica), subito accesso al credito più facile. E reddito minimo di cittadinanza. Sono molte altre le cose che andranno fatte nei primi 100 giorni: ma spero che, con la stessa velocità e la stessa determinazione, di giorni e di cose buone ce ne siano altri mille. Tutto dipende da noi e da chi in Parlamento vorrà lavorare insieme per salvare, far crescere, ripartire, trasformare il nostro paese.
Tutto questo lavoro nessuno di noi lo può fare da solo. Così come questa campagna elettorale ha dimostrato. Grazie, grazie, grazie.
Grazie alle compagne ed ai compagni di viaggio di questo mese e mezzo, tutti volontari che con passione e spirito di servizio hanno dedicato giorni di ferie alla campagna elettorale fatta con i nostri pochi mezzi e volantini autoprodotti e centellinati . E non finirò mai di ringraziare abbastanza Renzo Ulivieri con il quale ho condiviso chilometri, incontri, percepito il disagio, che non si è mai risparmiato fino all’ultimo e con il quale, spesso, per superare la fatica abbiamo sorriso insieme. Il nostro cammino riprende insieme, non pensate che sia bastato il vostro voto. Il futuro dobbiamo costruirlo insieme, abbiamo bisogno del vostro aiuto, della vostra intelligenza, della vostra passione e amore per il nostro Paese, della vostra presenza nel territorio.