Proposta di legge regionale: Istituzione della Fondazione toscana Gabriele Monasterio per la ricerca medica e di sanità pubblica

maggio 4, 2006 in In Regione, News e iniziative da alessia

Art. 1

Costituzione e finalità

 

  1. In attuazione del piano sanitario regionale 2005/2007,  la Regione promuove l’istituzione, ai sensi del codice civile, della “Fondazione Toscana Gabriele Monasterio per la ricerca medica e di sanità pubblica”, di seguito denominata “fondazione”.

 

  1. La fondazione ha la finalità di potenziare i rapporti tra il servizio sanitario regionale e i soggetti componenti il sistema toscano della ricerca, Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e Università degli studi, e la gestione e lo sviluppo delle attività sia di assistenza sanitaria, che di ricerca, alta formazione e sperimentazione attualmente svolte dal Centro di Ricerca per l’erogazione di attività sanitarie (CREAS) dell’ Istituto di Fisiologia Clinica  del CNR.

 

Art. 2

Statuto della fondazione

 

  1. Il Consiglio regionale approva, con propria deliberazione, lo statuto della fondazione su proposta della Giunta regionale secondo le indicazioni contenute nel paragrafo 4.8.2.2. del piano sanitario regionale 2005/2007, approvato con deliberazione del Consiglio regionale 16 febbraio 2005, n. 22.

 

Art. 3

Adempimenti per la costituzione e il funzionamento della fondazione

 

  1. Il Consiglio regionale autorizza la Giunta regionale ad adottare le iniziative ed i provvedimenti necessari al perfezionamento della istituzione della fondazione, per garantire l’avvio delle attività della fondazione stessa e per promuovere i rapporti tra la fondazione e il Sistema sanitario regionale.

 

  1. La Giunta regionale presenta annualmente al Consiglio regionale e alla commissione consiliare competente una relazione sull’attività svolta dalla fondazione e sui risultati conseguiti.

 

Art. 4

Norma finanziaria

 

  1. La Regione concorre alla costituzione del fondo di dotazione iniziale della fondazione nella misura di euro 200.000 e conferisce inoltre un contributo annuo di euro 100.000 quale quota di partecipazione al fondo di gestione. Tali oneri gravano sul bilancio regionale 2006 rispettivamente sulle Unità previsionali di base (UPB)  n. 246 e n. 243.

 

  1. Il contributo annuo al fondo di gestione è definito, a partire dall’anno 2007, con legge di bilancio.

 

 Relazione sulla proposta di legge:

Istituzione della Fondazione toscana Gabriele Monasterio per la ricerca medica e di sanità pubblica

 

 La presente proposta di legge ha lo scopo di istituire, ai sensi dell’articolo 51, comma 1 dello Statuto, la fondazione denominata “Fondazione toscana Gabriele Monasterio per la ricerca medica e di sanità pubblica”, per dare attuazione a quanto disposto dal Piano sanitario 2005/2007, approvato dal Consiglio regionale con deliberazione 16 febbraio 2005, n. 22.

 La fondazione, come specificatamente già indicato nel Piano sanitario regionale:

  • ha la finalità di perseguire il potenziamento dei rapporti in essere tra il Servizio sanitario regionale e i soggetti componenti il sistema toscano della ricerca (Università e CNR);
  • svolge due linee di attività, l’attività di assistenza sanitaria di alta specialità nei settori della cardiologia e cardiochirurgia pediatrica e dell’adulto e l’attività di ricerca in tali campi, alta formazione e sperimentazione di interesse per il SSR;
  • è costituita con la partecipazione, oltre che della Regione e del CNR in quanto fondatori, anche dell’Azienda USL  1 di Massa-Carrara, dell’AOU Pisana, dell’Istituto di Fisiologia clinica del CNR, e con le  Università degli studi aventi sede in Toscana;
  • gli organi previsti per il suo funzionamento rispondono alle funzioni di indirizzo (Presidente e Consiglio di Amministrazione), di direzione gestionale (Direttore generale), di garanzia tecnico scientifica (Comitato tecnico-scientifico per le attività di ricerca) e di controllo (Collegio dei revisori);
  • il patrimonio è costituito con conferimenti in denaro, beni mobili e immobili, sulla base di quanto definito con il protocollo d’intesa tra la Regione e il CNR (di cui alla già richiamata Delib. G.R. n. 119/2006) e dagli atti deliberativi delle Aziende sanitarie interessate.

 Lo statuto della fondazione è approvato dal Consiglio regionale, su proposta presentata dalla Giunta regionale in coerenza alle disposizioni del Piano sanitario regionale.

 La Regione partecipa al fondo di dotazione della fondazione con la somma di euro 200.000,00 e assicura un contributo annuo di euro 100.000,00. E precisamente:

1.                  la somma di euro 200.000,00 a titolo di quota di partecipazione al fondo di dotazione iniziale sul capitolo 24047 della UPB 246 del bilancio dell’anno 2006, dando atto che è in corso opportuna variazione di bilancio in via amministrativa, ai sensi dell’art. 23 comma 3 della L.R. 36/2001 ed in coerenza con la L.R. 71/2005;

la somma di euro 100.000,00 annui a titolo di quota di partecipazione al fondo di gestione sul capitolo 24047 della UPB 246 del bilancio dell’anno 2006 e del bilancio pluriennale 2006/2008, annualità 2007 e 2008, dando atto che è in corso di predisposizione l’opportuna variazione di bilancio per la creazione di un nuovo capitolo di bilancio con storno delle risorse dal cap. 24047.