Sciopero, sen. Petraglia (SEL): “Basta bugie: il governo ascolti la piazza e dia subito risposte concrete”

dicembre 12, 2014 in Comunicati Stampa da alessia

“Oggi, nelle piazze del nostro Paese, è scesa l’Italia vera, l’Italia che guarda al futuro, l’Italia che non crede alle favole di chi pensa di poter cambiare tutto senza ascoltare i lavoratori, i giovani, le donne e gli uomini che quotidianamente mandano avanti il nostro Paese”.
Lo afferma la senatrice di Sinistra Ecologia Libertà Alessia Petraglia, oggi in piazza Firenze con migliaia di lavoratrici e lavoratori.

“Abbiamo una sola richiesta per il Governo: basta bugie – dice ancora Petraglia – Quando parla di Jobs Act, Renzi dica la verità, usi la stessa chiarezza dei suoi alleati di destra, ammetta quello che ormai è sotto gli occhi di tutti: siamo di fronte a un tentativo di iperprecarizzazione del lavoro che raccoglie il plauso di chi per anni ha governato questo Paese senza fare nulla per rilanciarne l’economia e oggi intende scaricare sui lavoratori tutti i costi della crisi”.

“Quello che il Governo offre ai giovani – prosegue – non è buona occupazione, ma un futuro ancora più incerto e più povero, privo di diritti e tutele. Vorremmo un’Italia capace di guardare al futuro, di offrire opportunità e prospettive a chi entra adesso nel mercato del lavoro e a chi è già entrato da tempo. Proprio in queste ore, migliaia di giovani ricercatori guardano con preoccupazione alle misure contenute nella Legge di Stabilità che chiudono loro le prospettive di crescita professionale nei nostri atenei. Abbiamo presentato un emendamento per risolvere questa situazione: invece di coniare hashtag dietro ai quali nascondere le proprie bugie, il Governo cominci da qui, cominci a dare risposte concrete e a compiere scelte lungimiranti e coraggiose, capaci di guardare al futuro e di creare buona occupazione”.