Scuola: finisce il primo anno della 107

giugno 22, 2016 in News e iniziative da alessia

Roma, 22 giugno 2016 – Buona fortuna ai ragazzi e le ragazze che oggi iniziano gli esami di maturità.Buona fortuna alle insegnanti e insegnati e a tutti coloro che saranno impegnati in questa importantissima prova. Siamo quasi alla fine di questo anno scolastico, il primo della Legge 107. Un anno che ha visto cambiare tanto la scuola. Il clima tra insegnanti e docenti è peggiorato, finita la collegialità in nome della competizione imposta dalla speranza del bonus. I nuovi docenti sono entrati senza aver ricevuto un vero tutoraggio perché spesso hanno dovuto sostituire altri docenti, spesso in città molto lontane dalle proprie case e dai propri affetti; i dirigenti scolastici, alcuni in difficoltà e altri impersonando il ruolo, hanno creato il vuoto intorno a se; le esperienze di scuola lavoro sono state spesso mortificanti e assillanti per i ragazzi e docenti; le risorse continuano a mancare ma sono state aumentate quelle per le scuole private; il personale ATA rimane in forte sotto-organico; molte scuola non hanno palestre o finte palestre; troppe scuole hanno urgenza di manutenzione straordinaria; i precari continuano ad essere precari e molti non sanno se a settembre saranno a scuola o meno; il concorso è in svolgimento con tutte le sue contraddizioni e domande assurde.
Noi continuiamo a lavorare per una scuola laica, democratica e per tutti. Siamo impegnati con tutte le associazioni sindacali e i movimenti della scuola per la raccolta delle firme per chiedere i referendum su parti importanti della legge 107.

Mancano pochi giorni: ora è il momento di far crescere il nostro impegno.