Seves, sen. Petraglia (SEL): “Alla Seves una situazione assurda”

maggio 19, 2014 in Comunicati Stampa, In Parlamento da alessia

“Dopo anni di battaglie che hanno visto coinvolte parti sociali ed enti locali, il licenziamento dei lavoratori della Seves ha dell’assurdo. Al Governo chiediamo di smettere di fare campagna elettorale e di intervenire subito a difesa dell’occupazione e del tessuto produttivo del nostro territorio, di cui la Seves rappresenta un’eccellenza da tutelare e promuovere”.
Lo afferma la senatrice di Sinistra Ecologia e Libertà Alessia Petraglia al termine dell’incontro di oggi con i lavoratori dell’azienda fiorentina in crisi, al quale hanno partecipato per SEL anche il candidato alla presidenza del Q5 di Firenze Pietro Poggi, la capolista al Consiglio comunale Donella Verdi e i candidati Maurizio Bruschi e Lucrezia Marraffa.
“In questi tempi di finanziarizzazione dell’economia – prosegue la senatrice – occorre riflettere su quanto contino le Istituzioni e quanto, invece, contino le decisioni prese altrove. Di questo inquietante interrogativo la vicenda della Seves è emblematica, come lo è della ultradecennale mancanza di una seria politica industriale nel nostro Paese”.
“Auspico – conclude Petraglia – che dal 26 maggio il Governo abbandoni gli slogan e le uscite ad effetto per dare inizio ad una discussione serrata sulle politiche industriali, sulle risorse da investire in ricerca e innovazione tecnologica, su quali prospettive vogliamo dare al sistema produttivo italiano. E che, passando dalle troppe parole ai fatti, si faccia promotore, in Europa, di un grande cambio di rotta che segni la fine delle politiche dell’austerità e rimetta al centro il lavoro e il rilancio dell’occupazione in tutta l’Unione”.