”SOLIDARIETÀ ALLE FAMIGLIE DELLE VITTIME DI KABUL: UN TEATRO DI GUERRA ORMAI INSOSTENIBILE” Petraglia: “oggi è un giorno di dolore, ma domani occorre porsi il tema del fallimento della missione in Afghanistan.”

settembre 17, 2009 in Comunicati Stampa da alessia

“E’ terribile dover ancora piangere la morte di nostri connazionali coinvolti in un teatro di guerra che oggi ha travolto loro ed un numero ancora imprecisato di civili” è la prima reazione di Alessia Petraglia, Consigliera del Gruppo Sd-Sinistra e Libertà della Regione Toscana, alla notizia dell’attentato avvenuto questa mattina a Kabul, nel corso del quale sei militari italiani sono rimasti uccisi ed altri quattro feriti. “Ai familiari degli scomparsi va la nostra più sentita e partecipe vicinanza e solidarietà – prosegue Petraglia – ai feriti l’augurio di guarire presto e tornare alle loro famiglie”. Per la consigliera regionale di Sd-Sinistra e Libertà “oggi è il giorno del dolore, ma domani chiunque ha responsabilità istituzionali e politiche non potrà evitare un’amara riflessione: l’Afghanistan è tutt’altro che un paese pacificato, lunga è la lista di stragi, sia di militari che di civili inermi che nulla hanno a che fare con la follia omicida dei talebani. Non è più sostenibile una presenza internazionale che ha sostanzialmente fallito nei suoi obiettivi, l’Italia deve affrontare il tema dell’uscita da quel teatro di guerra, servono soluzioni politiche e non militari che portano solo lutti.”