Studenti contro la buona scuola

ottobre 7, 2016 in In Parlamento, In Regione, News e iniziative da alessia

Roma, 8 ottobre 2016 – Venerdì 7 ottobre in tante piazze italiane si sono tenute manifestazioni degli studenti contro la buona scuola e contro la riforma costituzionale. In quasi tutte le piazze gli studenti sono stati caricati dalla polizia.
E’ inaccettabile che per giustificare le cariche si invochi la presenza di gruppi organizzati che non disdegnerebbero gli scontri fisici. Perché situazioni di tensione che in altri cortei sarebbero state agevolmente gestite vengono invece risolte, quando si tratta di cortei di soli studenti, con cariche e manganellate?
I ragazzi non devono essere picchiati, invece per questo governo è consuetudine quasi ad ogni manifestazione aggredire i manifestanti. Non abbiamo sentito dal governo neanche un parola dal governo contro questa vergogna. Stridono, per non dire di peggio, le parole della Ministra Giannini: ‘ascolteremo le ragioni di tutti’.
Ministro sono mesi che denunciamo i disastri della vostra pessima legge sulla scuola e intanto fate picchiare i ragazzi alle manifestazioni.
Vergogna!