Un futuro per il Museo di Doccia

marzo 30, 2017 in Comunicati Stampa, In Regione da alessia

Firenze, 30 marzo 2017 – E’ con piacere che riceviamo la notizia che il Ministero provvederà all’acquisizione del Museo di Doccia di Sesto Fiorentino, museo che raccoglie la storia del lavoro di qualità fatto da una manifattura che è stata, ed è, cuore della vita lavorativa di un territorio.
Ero firmataria, assieme al senatore e presidente della Settima Commissione, Andrea Marcucci (PD), di una mozione che andava a chiedere proprio l’intervento del Governo per scongiurare la perdita del patrimonio artistico di questa eccellenza museale italiana.

La struttura è fortemente danneggiata e l’intervento dello Stato era necessario dopo che le due aste fallimentari erano andate deserte. Avevamo richiesto che il Mibact intervenisse e siamo lieti di constatare l’impegno, così puntuale, del ministro Franceschini.
Siamo certi che alle parole seguiranno i fatti e per questo continueremo a vigilare affinché si proceda sugli impegni presi e nei tempi stabiliti. Come continueremo a vigilare sulla situazione della Richard Ginori. Serve un accordo che metta in sicurezza il futuro dell’azienda diventato critico per le vicende legate all’acquisizione del terreni: i lavoratori sono in contratto di solidarietà per rispondere alle difficoltà aziendali si deve fare tutto il possibile per mantenere la produzione su Sesto Fiorentino.